IPERMETROPIA

L’ipermetropia è sempre presente alla nascita quando il bulbo oculare è lungo 17 mm ma con la crescita tende ben presto a ridursi sino quasi a scomparire; spesso residuano una o due diottrie che permangono sino alla pubertà ed anche oltre. Quando invece l’accrescimento del bulbo non si arresta si può arrivare ad una miopia.

 

 

L’ipermetropia può essere di tipo congenito e si trasmette ereditariamente con carattere autosomico recessivo.

Può essere dovuta a vari fattori:

-  bulbo oculare più corto del normale;
-  curvatura della cornea e del cristallino minore della norma;
-  variazione dell’indice di refrazione del cristallino;
-  cristallino lussato (spostato dalla sede abituale), afachia (mancanza del cristallino dovuta alla sua asportazione chirurgica per cataratta).

La causa più frequente di ipermetropia è l’occhio troppo corto. Tutti i bambini hanno un’ipermetropia fisiologica alla nascita che si riduce con la crescita del bulbo fino all’età della pubertà.

 

 

La sintomatologia dell’ipermetrope è un po’ vaga,costituita principalmente da stanchezza oculare e svogliatezza, accompagnata spesso da cefalea dopo lettura (età scolare). A volte può provocare annebbiamenti visivi ed addirittura spasmi accomodativi causati da un’eccessiva accomodazione per correggere il difetto rifrattivo così come blefarite, blefaro-congiuntivite e vaga dolenza agli occhi.
Fino a che il paziente affetto è giovane e l’ipermetropia lieve, il soggetto riesce a compensare questo difetto grazie all’ “accomodazione” ossia un meccanismo di compensazione fisiologico che modificando la curvatura del cristallino permette di mettere a fuoco le immagini sulla retina. Dopo i 50 anni, invece,quando il meccanismo di accomodazione comincia ad essere non più tanto efficace, i pazienti lamentano una progressiva riduzione visiva sia per lontano che per vicino.
Spesso dunque nell’infanzia l’ipermetropia rimane asintomatica e nascosta a lungo. Per tale motivo sarebbe buona norma che tutti i genitori sottoponessero a visita specialistica i figli di 3-4 anni al massimo, senza attendere la visita scolastica, che in genere viene eseguita attorno ai 6-8 anni, quando fenomeni come l’ambliopia (occhio pigro) e strabismo si sono già instaurati.

 

Particolari lavorazioni delle lenti permettono di ridurre l'effetto "ingrandente" che crea una lente positiva , atta alla correzione dell'ipermetropia. Esistono inoltre lenti , che i nostri Ottici sapranno illustrarvi , che rendono possibile la costruzione di lenti sottili , anche per diottrie elevate.

OFFERTA TUTTOCOMPRESO

Contatti

PUNTO VISTA s.r.l.
Via Luigi Einaudi 39 d/e
46047 porto mantovano

Tel. 0376 397700

 

 

Potete contattarci compilando il nostro modulo online.

 

 

Orari d'apertura

Punto vendita di PORTO MANTOVANO è aperto nei seguenti orari: 

 

Lun  CHIUSO TUTTO IL GIORNO

Mar   9:00-12:30  15:30-19:30

Mer   9:00-12:30  15:30-19:30

Gio    9:00-12:30  15:30-19:30

Ven   9:00-12:30  15:30-19:30

Sab   9:00-12:30  15:30-19:00

Dom  CHIUSO TUTTO IL GIORNO

 

Negozio di Porto Mantovano

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© PUNTO VISTA s.r.l. Via Luigi Einaudi 39 46047 porto mantovano Partita IVA: 01696300209